IL RILASSAMENTO MUSCOLARE

TRAINING E OBIETTIVI

“Lo stress, conseguenza del frenetico ritmo del vivere contemporaneo, ci induce tensione muscolare e mentale da cui possono derivare altre patologie fisiche e psichiche. Ridurre la tensione muscolare diventa quindi un preciso antidoto per la prevenzione e la cura”.   rilassamento

Questa filosofia è propria di Jacobson, che ha studiato il problema della tensione muscolare prevalentemente in ottico neurofisiologica…voi cosa ne pensate?

Proviamo a scoprire insieme di cosa si tratta.

UN PO’ DI STORIA

Le prime ricerche di Jacobson hanno come oggetto il “sussulto involontario” nell’uomo e sono ispirate da indagini di uno psicologo francese.

Ma cos’è il sussulto? A tutti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di sussultare o di avere dei movimenti muscolari involontari nel momento in cui si presenta una situazione o uno stimolo inatteso, ad esempio lo spegnimento improvviso della luce o il suono di un clacson. Secondo gli studi sopracitati questi movimenti si verificano quando la persona è tesa, mentre non accadono quando il soggetto è disteso e rilassato.

Secondo Jacobson ogni emozione e pensiero altera il normale tono muscolare; pensate ad esempio a un momento in cui eravate arrabbiati, riuscite a ricordare come erano i vostri muscoli? Solitamente le braccia e le gambe si irrigidiscono e la mandibola e i denti si serrano; si ha la fronte aggrottata e la bocca dello stomaco letteralmente chiusa.

Invece nel momento in cui siete in uno stato di calma psichica tutto il corpo si distende e si rilassa.

QUINDI QUAL E’ L’OBIETTIVO?

L’obiettivo non è far sparire le emozioni e i pensieri, poichè non sarebbe assolutamente possibile e ne andrebbe della nostra sopravvivenza. Pensate a una situazione in cui avete provato paura: se ci fosse stata assenza di emozione probabilmente non sareste riusciti a fuggire in caso di pericolo o attaccare per difendervi.

Ma provate anche a pensare ad alcuni periodi della vostra vita in cui vi siete trovati a reagire continuamente o ad essere costantemente all’erta, o ancora, a momenti in cui imprevisti, problemi e altri eventi esterni non controllabili vi hanno fatto avere reazioni smisurate. In queste occasioni com’era il vostro corpo? Com’erano i vostri muscoli anche quando provavate a riposarvi?

E’ qui che entra in gioco il rilassamento!

L’obiettivo principale è quello di ridurre la tensione muscolare residua che permane nei muscoli quando si è in stato di riposo; inizialmente, quindi, si impara a rilassare il sistema volontario (muscoli) e successivamente il sistema autonomo, con una conseguente diminuzione dell’intensità degli stati emotivi.

Una volta appreso il rilassamento sarete capaci di utilizzare le situazioni di riposo come momenti di intenso recupero energetico, e di ridurre la tensione muscolare anche durante le attività quotidiane.

Attraverso il training di rilassamento muscolare verrà quindi insegnato a:

  • -percepire la tensione muscolare e la distensione, concentrandosi sulle diverse sensazioni che producono;
  • -percepire le sensazioni che affiorano quando i muscoli non sono completamente distesi.
Proviamo a fare subito una prova:
  • concentrati sulla tua mano destra;
  • chiudila a pugno e stringi sempre di più; concentrati sulle sensazioni che provi nei muscoli sia della mano sia dell’avambraccio. Senti la tensione? Che sensazione hai?
  • lascia andare piano piano la mano e appoggiala su un piano, in modo che sia completamente distesa. Senti questa sensazione di distensione e nota la differenza tra tensione e rilassamento.

Questo è, molto sinteticamente, il principio del training di rilassamento muscolare di Jacobson.

Se vuoi provare a fare il training è possibile prenotare un percorso sia individuale sia di gruppo concordando giorni e orari.

Il mio consiglio è di affidarvi a un professionista abilitato che può guidarti e aiutarti anche in alcuni momenti di difficoltà.

Quindi perchè non concedersi alcuni attimi per se stessi e per trovare uno stato di benessere?

Elena Di Blasio – Psicologo Piacenza

tel 3286744852

Per sapere a chi è rivolto e come è strutturato il training di rilassamento leggi qui…

No Comments

Post a Comment